//
stai leggendo
news

Soggiorno estivo “Settimana Verde” 30/07/2017 – 04/08/2017

Seconda puntata.

Il risveglio muscolare.

Bisogna approfittare dell’esperienza di un valido insegnante di educazione fisica che, per giunta, è anche allenatore di tiro con l’arco. Così, dopo la colazione mattutina, eccoci tutti radunati in palestra pronti a risvegliare i muscoli sotto le direttive di Claudio Canesin. Qualche protesta inevitabile da parte dei più assonnati e si comincia con un classico : la corsa che “non si deve sentire sui talloni, ma deve essere leggera sulla pianta leggermente esterna del piede, altrimenti il cervello vi sbatte nella scatola cranica”… piccole perle di saggezza. Un paio di battute e subito migliora l’umore e si lavora tutti con lo spirito giusto.

Il bello degli atleti che praticano il tiro con l’arco è che fisicamente sono tutti molto diversi uno dall’altro alti, bassi, magri, grassottelli, giovanissimi, meno giovani (la zzia) ognuno con le sue caratteristiche, ma è fondamentale per tutti salvaguardare la salute quindi importantissimo il giusto riscaldamento muscolare prima di ogni sessione di tiro.

Esercizi di coordinazione ed equilibrio, esercizi per gli addominali …….. tutto collabora ad aiutare le parti del corpo specificamente coinvolte nella pratica del tiro con l’arco. Tutti consapevoli che “l’importante è la testa” e che ”il tiro è uno sport di concentrazione”, ma arrendiamoci all’evidenza che possiamo concentrarci sul tiro solo dopo che ogni nostro muscolo ha imparato come lavorare.

La pigrizia dell’arciere si esalta prima di ogni allenamento, alzi la mano chi almeno una volta nella vita ha cominciato a tirare subito dopo aver montato l’arco guardando l‘elastico con stampato in fronte “oggi ho poco tempo, ma la prossima volta….” TUTTI CON LE MANI SU!!!!

 

 

 

Possiamo migliorare con un minimo di impegno. Ecco allora per tutti alcuni semplici esercizi proposti da Claudio Canesin e…..

Buon allenamento!

settimana verde 2017 esercizi

FacebookCondividi

Discussion

Comments are closed.