//
stai leggendo
news

Un mare di arcieri a Grado

Non poteva che chiudersi in modo migliore la stagione indoor del tiro con l’arco regionale, ed il merito è tutto del successo della 2^ edizione del Gran Prix “Un mare di frecce” di Grado del 22-23 marzo scorsi. Il torneo, di carattere interregionale ed organizzato dall’Arco Club Monfalcone, ha visto la partecipazione di più di 200 arcieri, provenienti anche da Veneto, Austria e Slovenia, che si sono dati battaglia fino all’ultima freccia nella due giorni di gara, disputata alla distanza dei 18 metri.

Sull’Isola d’Oro, ospite d’onore è stato l’oro paralimpico di Londra 2012 Oscar De Pellegrin, ormai un amico della società monfalconese, che ha riconosciuto ed apprezzato la grande partecipazione di arcieri e pubblico al Gran Prix gradese. De Pellegrin, dopo i numerosi autografi e foto di rito, ha portato i saluti del presidente federale della Fitarco Mario Scarzella e premiato gli arcieri che sono saliti sul podio. Accanto a lui, alle premiazioni ha preso parte anche il Presidente della Provincia di Gorizia Enrico Gherghetta, che ha voluto ringraziare e congratularsi personalmente con il comitato organizzatore per l’ottima riuscita dell’evento. Graditissima, poi, la partecipazione della rappresentativa giovanile della Toscana, guidati dal presidente del Comitato Regionale Fitarco Tiziano Faraoni, che con le sue 16 migliori promesse porta a casa un ricco bottino di ben 10 medaglie.

Grado_UnMarediFrecce

Dopo Grado, la stagione agonistica del tiro con l’arco ora si sposta all’aperto, con le gare di campagna su percorso misto, a distanze conosciute e sconosciute, e di tiro alla targa su distanza multiple. La prossima gara in calendario sarà di campagna su un percorso misto 12+12 piazzole, in programma il 13 aprile a San Vito al Tagliamento.

 

 

FacebookCondividi

Discussion

Comments are closed.