European Field Championships 2021 – Porec

Dal 7 al 12 settembre si sono svolti a Porec in Croazia gli Europei Campagna con la partecipazione di 22 paesi.
Quello dell’Italia è stato un vero e proprio dominio assoluto.
Inizialmente sembrava difficile riuscire a far meglio degli Europei 3D di Maribor, in Slovenia l’Italia aveva raggiunto il primo posto nel medagliere per Nazioni con 12 podi (4 ori, 3 argenti, 5 bronzi), confermando il primato che aveva ottenuto anche nella precedente edizione. E invece nella rassegna continentale dedicata
al tiro di campagna gli azzurri si sono addirittura superati!
Dopo un’ottima qualifica, sono infatti arrivati i 4 pass per i World Games del 2023 e poi, giorno dopo giorno, sono fioccate le medaglie nelle prove a squadre e a squadre miste e, con l’ultima giornata di gara dedicata alle finali individuali, un’altra scorpacciata di podi che ha visto gli azzurri vincere 8 finali sulle 7 disputate.
Gli azzurri hanno chiuso così in cima al medagliere per Nazioni con 26 podi così suddivisi: 13 ori, 6 argenti e 7 bronzi.
Andando nel dettaglio, in ambito individuale gli azzurri hanno vinto 8 ori, 3 argenti e 6 bronzi, mentre nelle prove a squadre e mixed team sono stati ottenuti 5 ori, 3 argenti e 1 bronzo. L’entità dello strapotere italiano lo si capisce andando ad analizzare i risultati delle altre Nazioni. Il medagliere vede infatti al secondo posto la Svezia con 2 ori, 4 argenti e 5 bronzi, seguita al terzo posto dalla Gran Bretagna che ha messo in bacheca 2 ori, 3 argenti e 1 bronzo. La Slovenia è quarta con 9 podi (2 ori, 2 argenti, 5 bronzi).

Ma veniamo a NOI… eh si perché Fitarco FVG ha dato un grande contributo con tre ottimi atleti come Sara Ret, Paola Natale e Fabio Ibba, tutti della Compagnia Arcieri Cormons.

Per il Compound Femminile era presente, oltre a Paola e Sara, anche Irene Franchini (G.S. Fiamme Azzurre)
Mercoledì 8 settembre si svolgeva il Secondo Turno di Qualificazione e in questa giornata hanno gareggiato le nostre atlete friulane: ha avuto accesso alla semifinale Sara Ret grazie al secondo posto raggiunto con 800 punti, mentre l’azzurra Irene Franchini, fresca delle tre medaglie vinte agli Europei 3D della scorsa settimana, ha chiuso al 3° posto con 795 e Paola Natale è risultata quinta con 785.
Il nostro Fabio Ibba ha chiuso il turno di qualificazione con 813 punti.

Venerdì 10 settembre è stata la giornata interamente dedicata ai round eliminatori e alle semifinali individuali. Gli azzurri, che già avevano ipotecato diversi semifinalisti con gli atleti che si erano piazzati ai primi due posti al termine della qualifica, hanno concluso la competizione odierna conquistando nel complesso l’accesso a 8 finali per il titolo continentale e due per il terzo posto. Nel femminile erano due le possibilità di medaglia azzurre: Sara Ret si giocherà l’oro contro la croata Amanda Mlinaric, mentre Irene
Franchini sfiderà per il bronzo la britannica Bailey Sargeant. La semifinale ha visto il derby tra le due italiane, che si è risolto con la vittoria della nostra Sara Ret sulla Franchini per 63-61.
Sabato 11 settembre si disputavano le Eliminazioni e Finali a Squadra e per i Mixed Team semifinali e finali.
Dopo i turni eliminatori e le semifinali il gruppo azzurro si è guadagnato 7 finali complessive, sei di queste valide per l’oro e, al termine delle 4 piazzole, sono arrivati 3 titoli europei, 3 argenti e un quarto posto.
Bravissimo Fabio Ibba che ha lottato fino alla fine fermandosi purtroppo però al quinto posto.

Uno titolo europeo è arrivato grazie al trio femminile composto da Cinzia Noziglia, Sara Ret e Chiara Rebagliati che ha superato in finale la Francia (Gauthe, Renaudin, Villard) 51-48.
Le azzurre hanno cominciato meglio delle transalpine, vincendo le prime due frazioni di gioco 13-10 e 14-11. Hanno poi subito il ritorno delle avversarie che recuperano qualche punto chiudendo la terza piazzola 11-14, ma nella quarta l’Italia riesce a mantenere la distanza invariata pareggiando la volée 13-13.

A concludere la festa azzurra è stato il mixed team compound con Sara Ret e Marco Bruno che hanno conquistato il titolo europeo allo spareggio, battendo il duo della Gran Bretagna (Sargeant, White) 84-84 (12-10), al termine di un match che è sempre stato in perfetto equilibrio, con i parziali delle 4 piazzole conclusi tutti in parità: 21-21, 22-22, 22-22 e 19-19.
Sono risultati poi decisivi i due 6 messi a segno dagli azzurri allo shoot off sulla piazzola a 60 metri, ai quali i britannici hanno risposto con due 5.

Sara Ret infine non si è lasciata sfuggire Il titolo europeo individuale nel femminile. L’arciera friulana è riuscita ad avere la meglio sulla padrona di casa croata Amanda Mlinaric 67-63. L’atleta degli Arcieri Cormons, che fa parte del college sportivo dell’Università dell’Insubria, ha gestito il match al meglio, pareggiando i parziali della prima e della terza piazzola, mentre si è guadagnata il vantaggio che è valso il titolo europeo nella seconda e quarta frazione di gara.